Ricette vegan: antipasti, primi, pasta, pane e pizza, secondi, dolci e non solo questo!
Ricetta in evidenza  >>  Secondi
Torrione di patate e cicoria al puré di patate dolci
autore:

30 minuti
6 persone
  • 4 patate a pasta gialla di media grandezza
  • 200 g di cicoria lessata
  • 1 patata dolce di media grandezza
  • 100 g di riso bollito
  • Aglio
  • Mezza cipolla
  • Curcuma
  • Peperoncino
  • Sale alle erbe
  • Burro di soia
  • Latte di soia
  • Pangrattato
  • Pepe nero
  • Olio di oliva
  • Sale marino

Cuocete al vapore tutte le patate, pelate e tagliate e fette, tenendo presente che la patata dolce impiegherà minor tempo. In una padella rosolate uno spicchio d’aglio in abbondante olio di oliva ed una spolverata di peperoncino piccante; aggiungete la cicoria e, girandola spesso, lasciatela andare per una decina di minuti a fuoco medio-basso. Una volta cotte, schiacciate le patate gialle, salate, pepate e aggiungete un filo d’olio. Mescolate bene il composto. Oliate una teglia da forno; con l’aiuto di un coppapasta alto perlomeno 5 cm ed oliato al suo interno, componete il torrione, partendo da uno strato di pangrattato, uno di patate gialle, uno di riso condito con il sale alle erbe ed infine la cicoria ripassata. Lasciate il coppapasta e passate al forno a 180° per una decina di minuti. Nel frattempo fate sciogliere in una piccola padella poco burro di soia; dorate nel burro la cipolla tagliata piuttosto finemente. Aggiungete un pizzico generoso di curcuma, quindi versate le patate dolci passate al mixer ad immersione insieme ad un goccio di latte di soia. Salate e lasciate rapprendere il purè per qualche minuto. Servite quindi i torrioni, caldi, insieme al purè di patate dolci. L’idea del purè è decisamente copiata ad Andy Luotto, al ristorante del quale sono già andato un paio di volte; il comico-chef sembrerebbe destreggiarsi bene dietro ai fornelli e sollazzare i palati persino dei vegani. Il suo purè era decisamente più colorito e servito insieme a dei broccoletti ripassati…